blog Notizie di benessere

I benefici della frutta secca e quanto spesso consumarla

Pubblicato il 28 giugno 2018 da Cerealblog

Per molto tempo la frutta secca è stata considerata una cattiva amica della nostra dieta. Ma negli anni, grazie a numerosi studi, è tornata con prepotenza sulle nostre tavole per i suoi benefici…

Quante volte da bambini ci hanno detto: “mangia la frutta, che fa bene!”. Probabilmente parlavano di frutta fresca, ma anche la frutta secca ha i suoi meriti! Lo dicono gli studi e anche i medici, che consigliano di consumarne almeno tre volte a settimana!

Frutta secca per tutti i gusti per mantenere basso il livello di colesterolo nel sangue

Bisogna innanzitutto precisare che è verissimo che la frutta secca contiene un elevato contenuto calorico (per questo non bisogna eccedere), ma è da precisare che i grassi sono monoinsaturi e polinsaturi, sono perciò grassi “buoni”, che aiutano a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.

Quindi calorica sì, ma amica della linea e numerosi studi possono affermare quanto detto…

Uno studio condotto dalla Loma Linda University in California e pubblicato su PlosOne (http://www.plosone.org/), dichiara che la frutta secca, essendo ricca di acidi grassi insaturi, di proteine, fibre, vitamine e Omega 3, tende ad aumentare il senso di sazietà!

Un altro studio, stavolta pubblicato sul New England Journal of Medicine (www.nejm.org), dichiara la medesima cosa, cioè che la frutta secca giova alla linea nonostante i grassi. Attraverso un lungo lavoro eseguito su 803 individui, è risultato che chi mangia più frutta secca ha meno probabilità di soffrire di obesità.

Mettendo da parte gli aspetti legati alla nostra linea, qual è la frutta secca e perché fa bene? Scopriamolo brevemente!

  • Le mandorle: sono ricche di proteine, vitaminaB2, vitamina E e sali minerali, fanno bene alle ossa e sono ottime per gli sportivi.
  • Le noci sono una sorgente naturale di vitamina E, Omega 3 e Omega 6 e magnesio, per un surplus di benessere ed energia!
  • Abbiamo anche i pistacchi, che apportano vitamina A e del gruppo B, proteine e Omega 6. Sono utili per il diabete e l’artrite e, udite udite, sono amici della pelle perché contrastano i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo!
  • pinoli: oltre a contenere vitamine e sali minerali, sono l’ideale per dare una carica mentale e fisica e…si dice che abbiamo un effetto afrodisiaco;)
  • Tra la frutta secca annoveriamo anche gli anacardi, importanti soprattutto poiché contengonoacido folico, vitamina che non produciamo direttamente ed è importante ad esempio per il benessere delle mamme in gravidanza.
  • Infine consigliamo di mangiare anche le arachidi, perché contengonoarginina utile per la crescita, e polifenoli con potere antiossidante!

Oltre che consumata così com'è, la frutta secca può anche essere l'ingrediente di gustose ricette

Il nostro suggerimento (che vale per tutti gli alimenti) è sempre quello di mangiare la frutta secca con moderazione e all’interno di un’alimentazione sana, varia ed equilibrata. Se questo articolo vi ha fatto venire voglia di frutta secca e ne avete già fatto scorta, vi auguriamo buon appetito e ci congediamo con un’ulteriore piccola curiosità per gli amanti del verde! Siccome non si butta via niente del cibo, sappiate che i gusci, posizionati nel terreno attorno alle piante, difendono le radici dai colpi di freddo! ;)

Per concludere…ecco per voi una gustosa torta di mandorle!

TORNA AL BLOG