blog Notizie di benessere

Lievito e fermentazione: tutto quello che bisogna sapere

Pubblicato il 2 novembre 2020 da Cerealblog

Addio a gonfiore, cattiva digestione e pesantezza grazie alla Linea Senza Lievito Céréal

La lievitazione è quel processo che permette agli impasti di inglobare anidride carbonica ed aumentare così il loro volume, acquisendo sofficità e struttura.

Tipi di lievitazione

Esistono tre differenti tipologie di lievitazione:

  • Lievitazione fisica: usata in diversi prodotti di pasticceria, è dovuta alla dilatazione termica in fase di cottura del vapore acqueo e dell’aria presente nell’impasto. È il caso di prodotti a base di albume come le meringhe o il pan di spagna. L’aria viene inglobata nell’impasto in fase di preparazione e, con il calore, le bollicine si espandono provocando l’aumento di volume. Inoltre, queste bollicine vengono trattenute grazie alle proteine, le quali hanno la capacità di legarsi tra loro formando una struttura stabile. Anche grassi ed emulsionanti influenzano tale capacità di aumentare il volume durante la cottura.
  • Lievitazione microbiologica: è la lievitazione naturale attuata dai lieviti, microrganismi in grado di produrre anidride carbonica mediante una reazione di fermentazione. A partire dagli zuccheri presenti nelle farine, il lievito è in grado di produrre alcol etilico (che evapora) e anidride carbonica. Il lievito più comunemente utilizzato è Saccharomyces Cerevisiae, in grado di attuare la reazione di fermentazione sia in presenza che in assenza di ossigeno, ma soltanto ad una temperatura compresa tra i 20 e i 35°C. É per questo gli impasti devono lievitare fuori dal frigorifero.
  • Lievitazione chimica: è ottenuta tramite l’aggiunta di agenti lievitanti chimici, come il bicarbonato di sodio o il bicarbonato di ammonio. Questi sono in grado di produrre chimicamente anidride carbonica che viene trattenuta dalla struttura dell’impasto. Durante la cottura, grazie alle alte temperature, gli agenti chimici reagiscono liberando le bollicine di CO2 che, dilatandosi, fanno aumentare il volume del prodotto. La lievitazione chimica è istantanea, un esempio è il lievito per dolci.

La dieta senza lievito

Gli alimenti che contengono lievito, in quanto fermentati, rallentano il nostro metabolismo e possono causare gonfiore e pesantezza. Quando è presente una intolleranza e quando si sceglie di adottare uno stile alimentare salutare in grado di migliorare la funzionalità dell’intestino e facilitare la digestione, Céréal è il nostro alleato perfetto!

Con una esclusiva Linea Senza Lievito, Céréal offre prodotti dolci e salati, privi di lievito e agenti lievitanti. I Biscotti ai Cereali Céréal Senza Lievito e i Frollini Pepite di Cioccolato Céréal Senza Lievito, entrambi con soli grassi vegetali, sono il modo migliore di iniziare la giornata con una colazione gustosa e golosa. I Cracker Senza Lievito Céréal e le Foglie di Cracker Senza Lievito Céréal, impreziositi con olio extra vergine d’oliva, sono croccanti e leggeri, ideali per uno spuntino sano e sfizioso. I Novellini Céréal Senza Lievito sono i giusti compagni di una merenda buona e naturale, in cui tutto il gusto del latte si unisce alla dolcezza del miele. Ottimi da accompagnare a tè caldo e cioccolata in tazza. Ancora, il Pane Croccante Integrale Senza Lievito Céréal e il Pane di Segale Senza Lievito Céréal, ricchi in fibre e a basso contenuto di grassi, sono ideali per pranzo e cena. E cosa dire dei Torinesi Senza Lievito Céréal? Prodotti con la massima cura, con olio d’oliva e farina di grano tenero, nelle loro comode e pratiche confezioni salva freschezza sono lo snack perfetto da portare sempre con sé.

Scopri la Linea Senza Lievito Céréal e acquista i prodotti Céréal comodamente sul sito Nutrishopping.it e nei migliori Supermercati della tua zona.

TORNA AL BLOG