×
blog Notizie di benessere

Il plogging

Pubblicato il 7 agosto 2019 da Cerealblog

Tra sport e ambientalismo

Il Plogging è un’originale pratica che combina sport ed ambientalismo. Lo conosci?

 

Inventata da un podista svedese, Erik Ahlström, questa pratica invita a ripulire, mentre si corre, le strade delle città. Ma da dove deriva il termine Plogging? Combina il verbo plocka upp che, in lingua svedese, significa raccogliere, ripulire alla parola running.

 

Questa iniziativa che nasce appunto in Svezia, si sta diffondendo sempre di più, anche in Italia. L’idea è molto semplice: mentre si fa jogging o si cammina per la città, si effettuano piegamenti e stretching per raccogliere i rifiuti abbandonati sulle strade. Una pratica che, senza alcun dubbio, fa bene al corpo e aiuta l’ambiente urbano. Sebbene nasca come un’attività individualista, oggi è a tutti gli effetti un’attività di gruppo.

Obiettivo principale è la raccolta di rifiuti: ripulendo così strade e parchi cittadini, ma anche zone rurali e boschi. Il metodo è innovativo e da mesi ormai raccoglie nuovi appassionati in tutta Europa e nel mondo, grazie soprattutto alla diffusione sui social network. Basta visitare il profilo Facebook del fondatore Erik per trovare foto e resoconti della sue attività di plogging.

 

Per fare plogging serve ben poco: buona volontà, spirito sportivo e rispetto per l'ambiente. Oltre ai benefici evidenti per l’ambiente, ci sono anche quelli per il corpo di chi lo pratica: i piegamenti che vengono effettuati per raccogliere i rifiuti assomigliano ad esercizi per rinforzare glutei e quadricipiti che si eseguono regolamente in palestra o quando si svolge attività sportiva classica. Inoltre, con mezz'ora di Plogging bruci più calorie rispetto alla corsa classica. La tenuta del plogger prevede il classico abbigliamento da runner. Il plogger porta sempre con sé dei sacchetti (rigorosamente non di plastica! ) nei quali mettere i rifiuti raccolti nel tragitto.

 

 

E per quanto riguarda un pranzo da associare a questo allenamento?

Sperimenta l’alternativa vegetale per tutta la famiglia con Doy quinoa Céréal BIO, che puoi provare accompagnandola con carne, pesce o verdure…  Puoi personalizzarla come più ti piace aggiungendo spezie, erbe e salse. Prepararla è molto semplice: basterà scaldarla nel microonde oppure a bagnomaria.

 

 

TORNA AL BLOG