×
blog Notizie di benessere

Salta lontano dallo stress con la posizione della locusta

Pubblicato il 9 aprile 2021 da Cerealblog

Con la posizione della locusta rafforzi la muscolatura della schiena, migliori la postura e riduci le tensioni

Salabhasana, anche nota come posizione della locusta o come posizione della cavalletta, simboleggia la capacità di fare un salto dentro i misteri della vita, abbandonando ogni forma di paura e preoccupazione. Esattamente come le cavallette, le quali sono in grado di compiere soltanto salti in avanti, anche noi non possiamo rimanere ancorati al passato. Connettendoci maggiormente al momento presente, questa posizione ci permette di vivere il qui ed ora con serenità e ottimismo.

Come eseguire la posizione

  • Sdraiati sul tappetino in posizione prona, portando le braccia lungo i fianchi e con i palmi delle mani rivolti verso il pavimento.
  • Contraendo i quadricipiti, stendi le mani lungo cosce, all’indietro, perfettamente dritte e leggermente sollevate da terra.  
  • Tenendo le spalle e il mento ben appoggiati a terra, solleva le gambe da tappetino, una per volta, assicurando che entrambe le anche rimangano attaccare al suolo. Respira lentamente, immaginando che qualcuno ti afferri per le caviglie e ti porti all’indietro, facendoti salire verso l’alto.
  • Solleva le gambe il più possibile, sostenendo il peso del corpo con il torace. Ora solleva anche il mento e la testa verso l'alto.
  • Rimani immobile per qualche secondo, fino a quando riesci a bilanciare lo sforzo e il rilassamento, respirando con regolarità. Poi, torna alla posizione di partenza abbassando lentamente una gamba per volta.

I benefici di Salabhasana

Questa posizione possiede diversi benefici per il nostro organismo. In primo luogo migliora la flessibilità del collo e della colonna vertebrale, tonificando i muscoli della zona lombare. In secondo luogo, incrementando il flusso sanguigno nella zona pelvica e della schiena, contribuisce a migliorare il corretto funzionamento di reni, vesciche, fegato e pancreas. Ancora, tonifica il nervo sciatico e, aumentando la temperatura del corpo, stimola i processi digestivi. Infine, a livello psicologico, questo asana ha la capacità di farci vivere meglio il presente, liberandoci dalle preoccupazioni costanti, soprattutto quelle legate al futuro.

Un consiglio in più

Per svolgere al meglio questo asana è fondamentale assumere una posizione confortevole, anche utilizzando un cuscino da appoggiare sotto il bacino. Inoltre, per non sforzare eccessivamente la schiena, all’inizio si può praticare la posizione sollevando una sola gamba, facendo qualche pausa durante l’esecuzione dell’asana.

Namasté a tutti da Céréal! :)

TORNA AL BLOG