blog Notizie di benessere

Yoga: la posizione che ti rende sano come un Pesce

Pubblicato il 8 gennaio 2021 da Cerealblog

Con una apertura fiduciosa al mondo, la posizione del pesce ci libera da pensieri e preoccupazioni.

Nelle leggende indiane si narra che Matsaya, la divinità Vishnu, assunse le sembianze di un pesce per riequilibrare la terra e l’oceano, preservando il mondo dal diluvio. Proprio per questo Matsyasana, la posizione del pesce, permette di aumentare la propria concentrazione e resilienza, affrontando anche le situazioni più difficili.

Come eseguire la posizione

Perfetta combinazione di stretching e apertura del torace, la posizione del pesce offre un gran sollievo a tutto il corpo. Scopriamo insieme come eseguirla:

  1. Sdraiati supino sul tappetino con le ginocchia piegate e le piante dei piedi appoggiate al pavimento. Sollevando leggermente il bacino da terra, posiziona ora le mani sotto i glutei, con i palmi rivolti verso il basso. Non sollevare più i glutei per il resto dell’esecuzione della posizione.
  2. Piega i gomiti e avvicina gli avambracci al busto. Inspirando, fai forza su gomiti e sugli avambracci per sollevare la parte superiore del corpo dal pavimento. Inarca la schiena seguendo la curva naturale della colonna vertebrale.
  3. Allunga la schiena e appoggia delicatamente la sommità della testa al pavimento. Il peso non deve ricadere sulla testa e la gola non deve essere in tensione.
  4. Resta con le ginocchia piegate oppure, se ti senti a tuo agio, stendi entrambe le gambe verso il basso sul tappetino. Rimani in questa posizione il tempo necessario per compiere 10 respiri profondi.
  5. Per tornare alla posizione di partenza, espira e abbassa il busto lentamente, appoggiandolo sul pavimento.

Benefici di Matsyasana

Espandendo completamente la cassa toracica, giova alla respirazione e aumenta la capacità polmonare. Allenando la flessibilità della spina dorsale, allevia anche la tensione del collo e delle spalle. Ancora, questa posizione tonifica i muscoli intercostali e, facilitando una respirazione più profonda, consente di ossigenare maggiormente gli organi e di migliorare la circolazione sanguigna. Inoltre, attraverso la pratica regolare, la posizione del pesce agisce sulla psiche calmando la mente e liberandola dallo stress e dall’ansia, favorendo la concentrazione e la serenità.

Un consiglio in più

Per evitare qualsiasi tensione al collo o alla schiena puoi utilizzare un cuscino o una coperta arrotolata da posizionale sotto alle scapole oppure sotto alla testa. Inoltre, per tutti, è utile pensare alla testa solo come ad un punto di equilibrio, mantenendo il peso concentrato sulle gambe e sui muscoli della schiena.

Namasté a tutti da Céréal!

 

 

TORNA AL BLOG